Bonus Ristrutturazioni 2020, si attendono novità dalla Finanziaria

Proroga dei bonus casa nel 2020: tutte le detrazioni nel mirino

Come ogni anno, al 31 dicembre è prevista la scadenza del cosidetto Bonus Casa, ossia quel pacchetto di agevolazioni fiscali costituito da:

  • Bonus ristrutturazioni, ovvero la detrazione Irpef al 50% delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione eseguiti al 31 dicembre 2019, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare
  • Bonus mobili, cioè la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici
  • Ecobonus, ovvero le detrazioni Irpef e Ires del 50% o 65% per gli interventi di risparmio energetico qualificato
  • Bonus giardini, ossia la detrazione Irpef del 36% per giardini, con limite di spesa di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo.

La recente crisi di governo, con la caduta del primo esecutivo guidato da Conte, aveva fatto temere che per il 2020 il Bonus Ristrutturazione, che costituisce la misura principale del Bonus Casa, potesse non venir confermato nella misura attuale, con il conseguente ritorno all’aliquota di detrazione del 36% e limite massimo di 48.000 euro. Un danno notevole per tutti coloro che hanno in previsione interventi manutentivi sui propri immobili.

Dalle ultime notizie pare invece che la proroga al 2020 dei bonus casa ci sarà. Secondo quanto dichiarato dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, è infatti necessario prorogare il pacchetto legato agli incentivi per le ristrutturazioni e quello per l’efficienza energetica. Le sue parole fanno ben sperare: “Ritengo necessario prorogare il pacchetto legato agli incentivi per le ristrutturazioni e quello per l’efficienza energetica, tema che mi sta particolarmente a cuore. Vorrei che queste misure a sostegno del settore venissero prorogate e magari rese strutturali al fine di promuovere un mercato troppo spesso minato dall’incertezza”.

Al momento quindi nessuna certezza che anche per il prossimo anno si potrà usufruire di questa importante agevolazione, ma l’impegno è stato dichiarato e tutto fa pensare ad una ulteriore proroga, a beneficio di tutti coloro che avranno la necessità di intervenire, in modo più o meno consistente, sulle proprie abitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *